E se dovesse piovere?

Una delle domande che spesso mi vengono poste durante il primo appuntamento con la coppia è “Ma se dovesse piovere?”. Questa del meteo è tra le TOP 5 nella classifica delle preoccupazioni di ogni organizzazione di eventi matrimoniali. Ovviamente ci auguriamo sempre tutti di poter lavorare sotto un cielo azzurro, magari con qualche nuvola che non guasta mai e rende le vostre foto più scenografiche.

Ma se la giornata dovesse girare verso una direzione di pioggia, che si fa?
Qui di seguito vi darò qualche punto per far si che abbiate comunque tutto sotto controllo!

  1. NON controllate il meteo un mese prima, e NON fatelo ogni giorno!
    Questo non farà altro che far salire l’ansia. Le previsioni meteorologiche non sono affidabili al 100% almeno fino a 24h prima dell’evento. E’ ovvio, non possiamo aspettare fino all’ultimo prima di sapere cosa potrebbe succedere, ma bastano alcune accortezze per far si che il vostro evento vada liscio come l’olio!!
  2. Portate l’ombrello!
    Se il meteo da qualche giorno prima dell’evento prevede nuvoloso o anche qualche goccia d’acqua, mettetevi a disposizione un ombrello a portata di mano, nel cofano dell’auto degli sposi o di chi vi seguirà per tutto l’evento. Al 99% non servirà, ma prevenire non fa mai male!
  3. Considerate un piano B per la location!
    La maggior parte delle location, se non tutte, hanno a disposizione un giardino o una parte all’aperto per gli eventi estivi, ma anche una al chiuso, che viene usata nei mesi invernali ed in caso di maltempo. Il consiglio? Quando ne visitate una, parlatene, vedete e valutate anche la parte al chiuso così da non farsi trovare impreparati. Noi puntiamo al piano A, ma avere il piano B non è sbagliato!
  4. Affidatevi a dei professionisti.
    Sembra una frase fatta, ma è proprio quello che potrebbe rendere il vostro matrimonio “bagnato” il migliore di sempre! Affidare l’evento esclusivamente a chi ne gestisce decine l’anno vuol dire affidarsi a qualcuno che sa come muoversi, come risolvere ogni piccolo problema. Anche in caso di pioggia. Parlo ovviamente di una wedding planner (ce ne sono di molto brave in ogni città italiana, su Reggio Calabria, Vibo Valentia, Lago di Garda e Costiera Amalfitana posso indicarvene alcune di cui fidarsi al 100%!!), ma parlo anche di sale ricevimenti, make-up Artist e fotografi e videografi.
    Riguardo al mio aspetto lavorativo, sapere cosa fare, dove andare e come gestire uno shooting sotto la pioggia è di fondamentale importanza per la buona riuscita di un servizio fotografico.

Per quanto riguarda il servizio fotografico, le opzioni sono diverse:
– Sfidiamo la sorte, ma con intelligenza! Se abbiamo la possibilità di muoverci in altre location, spesso a distanza di 20/30km il meteo ha tutt’altro aspetto. Una telefonata in un bar/ristorante/amico di zona e si scopre se la via è libera!
– Shooting fotografico in interno. In ogni città ci sono differenti location che si possono sfruttare per un servizio fotografico. Ad esempio il Teatro Comunale, un Palazzo della Provincia o del Comune, ma anche una galleria (ad esempio quella di Chianalea, in Calabria), e tante altre.
– Modificare le tempistiche dello shooting. Capita, sopratutto d’estate, che siano acquazzoni temporanei e veloci, in tal caso si può variare semplicemente l’ordine degli eventi, magari sfruttando una location al chiuso per un brindisi con gli amici nell’attesa che il cielo sia dalla nostra parte.
– Ed ovviamente l’ultima opzione, che viene compresa in tutte le altre opzioni generalmente: SHOOTING SOTTO LA PIOGGIA! Qualche scatto in macchina (tranquilli, si bagna solo il fotografo!), sotto l’ombrello, o perché no, completamente sotto la pioggia, magari a fine matrimonio però!

Far si che il vostro sia un giorno perfetto è il nostro compito. Il fotografo confeziona i vostri ricordi, li rende unici secondo la sua creatività e la sua capacità espressiva. Ma è anche una persona capace di tirarvi fuori dalle preoccupazioni e dagli intoppi. Ricordate, per voi è un giorno unico ed è la prima volta (quasi sempre eh!), chiedere un consiglio a chi ci lavora da anni farà si che vada tutto per il verso giusto, anche sotto la pioggia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *