Ambasciatore della Fotografia Italiana in Cina!!

Non è semplice esprimere in parole l’emozione, la soddisfazione, la gioia di ricevere la nomina da parte di FIOF (Fondo Internazionale di Fotografia) di Ambasciatore della Fotografia Italiana in Cina! Beh, ci siamo!
E’ realtà, è luce, è L U M I N A.

Riconferma per “Sinapsi ClanDestine“, la mia personale mostra che racconta l’essere artisti di strada, con una serie di ritratti, della Compagnia dei “Pagliacci ClanDestini“, bellissima realtà del territorio di Reggio Calabria, operante anche in ambito nazionale ed internazionale con diversi progetti attivi. Nel loro presidente, Santo Nicito, ho trovato una persona capace di ascoltare, accogliere con entusiasmo un’idea nata nel 2014 e portata avanti con forza dal gruppo.
Dico riconferma perché Sinapsi ClanDestine era stata già selezionata per la mostra in occasione dell’annuale festival della fotografia di Orvieto, nella quale furono esposte all’interno del Palazzo dei Sette, nel bellissimo centro storico della città umbra. Nei mesi successivi, fino a Settembre, FIOF si è presa carico della mostra, portandola in altre 2 città italiane: San Benedetto del Tronto e Barletta.

In occasione della Call di Fiof per il Festival Internazionale di Lishui, in CINA, la commissione di LUMINA ha deciso di portare con se il progetto, poiché l’ideale del progetto sposa in pieno l’ideale dell’esposizione, ossia il portare l’Italianità nel mondo. Ed è questo ciò che fa Sinapsi ClanDestine, porta gli ideali, la scelta di persone “comuni” di abbandonare la loro vita, i loro impegni, le loro gioie ed i loro dolori, per dedicarsi pienamente al prossimo, chiunque egli sia, qualunque sia la sua storia, senza distinzione alcuna.

Cos’è Sinapsi ClanDestine?
Sinapsi Clandestine, realizzato da Pietro Politi, rappresenta un gruppo di artisti di strada, i Pagliacci ClanDestini, di Reggio Calabria. Chiunque nella vita può essere chiunque: bisogna solo scegliere chi essere. C’è gente che decide di essere per gli altri, e nonostante le fatiche che la vita quotidiana mette dinnanzi, aprono la valigia, si truccano, indossano il loro vestito migliore, e partono per portare in giro il loro messaggio e la loro gioia. Ognuno di loro ha un motivo ben preciso che lo ha portato a fare questa scelta di vita, la scelta di essere un “artista di strada”, un “pagliaccio clandestino”, e questa è una cosa straordinaria.
La contrapposizione tra la vita reale e la vita da artista, il non sorridere negli scatti, sono piccoli elementi voluti per riuscire ad entrare nell’animo dell’osservatore, per cominciare il percorso che porterà a fare la propria scelta di vita.

 

Cos’è LUMINA?

 

LUMINA, come imago, è una parola latina, un omaggio alle nostre radici e alle nostre tradizioni, che finora non ci hanno tradito, e con un pizzico di scaramanzia, noi di FIOF abbiamo deciso di proseguire il percorso nella terra di Mezzo, sulla scia dei nostri Padri e della nostra lingua originaria. (fonte Sito Fiof)

E’ attivo il sito internet dedicato al progetto LUMINA di Fiof in Cina, che trovate cliccando QUI, dove sono stati inseriti tutti gli artisti partecipanti, e, lasciatemelo dire, è per me un onore essere accanto ad artisti del calibro di Eolo Perfido!

Il Festival Internazionale di fotografia a Lishui sarà dal 15 al 19 Novembre 2017, successivamente, ad inizio 2018, la mostra sarà portata da Fiof al Parlamento Europeo, a Bruxelles!

In attesa delle date,
vi ringrazio per essere passati da qui e… BUONA LUCE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *